Il legno, dalla Natura alle Cose presenta la mostra «Evoluzioni Indigene»

In occasione de I Maestri del Paesaggio, Mobilificio Fattorini con Il legno, dalla Natura alle Cose presentano la mostra «Evoluzioni Indigene» – Dalla natura all’uomo, i mille volti del legno, progetto curato da Alberto Basaglia e Natalia Rota Nodari Architetti Associati

Protagonista indiscusso: il legno, con infinite suggestioni, profumi e rimandi autentici, cuore della mostra «Evoluzioni Indigene» ospitata nella sede dell’Ex Ateneo di Città Alta, in Piazza R. Giuliani, nei giorni della Manifestazione, dal 7 al 25 settembre.

Un viaggio tra creazioni sapienti ed emozionali, magie di un legno che dalla natura nasce, che nel selvaggio vive e che dall’uomo viene domato e trasformato: dall’utile al bello, dal razionale al folle. Un’esposizione dai rimandi darwinani, non a caso organizzata sotto forma di biblioteca, in perfetta coerenza con la location che la accoglie: l’ex Ateneo, espressione di catalogazione scientifica e ricerca continua, del connubio tra lavorazioni tradizionali e nuove tecnologie.

Obiettivo: riportare l’attenzione sull’essenza delle cose, a partire dalle più semplici eppure essenziali, come le Ovoteche, che conterranno sei legni differenti. Anche in questo caso, una piccola biblioteca di essenze locali, ancora una volta indigene, pronte a essere distribuite ai commercianti della città. A loro, verrà chiesto di esporle in negozio per diffondere la cultura del legno e incentivare le visite alla mostra di settembre. Ecco la terra che riconosce l’ingegno, l’uomo che riscopre la natura.

Articoli correlati

condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Fattorini Group